Stripes è una cooperativa sociale di tipo A che svolge attività di ricerca, consulenza, formazione, progettazione e gestione di servizi socio educativi nelle aree:
• prima infanzia
• minori
• disabilità
• immigrazione
• formazione

Nata nel 1989, grazie al contributo delle pluriennali esperienze acquisite da un gruppo di formatori nell’ambito dei servizi alla persona, Stripes si è affermata nel corso degli anni come un interlocutore affidabile per le pubbliche amministrazioni ed i cittadini:
• per la coerenza della sua identità culturale e produttiva di impresa sociale, cui è attribuito il ruolo di soggetto attivo di un’economia solidale e partecipata.
• per l’approccio progettuale innovativo e per la capacità di adattamento delle modalità e degli strumenti gestionali in contesti complessi;
• per la qualità certificata dei suoi servizi;

Oggi Stripes rappresenta una realtà fortemente consolidata che, all’interno di un territorio ampio e in collaborazione con un elevato numero di Enti locali gestisce con molteplici modalità di intervento circa 30 servizi impiegando circa 450 lavoratori per più di 1600 utenti.
La finalità principale di Stripes è quella di concorrere alla promozione del benessere della persona, allo sviluppo della qualità sociale ed all’innovazione delle politiche sociali e dei modelli di servizio, fornendo risposte concrete ai bisogni che il territorio in cui opera esprime, per mezzo di servizi ad alto profilo qualitativo rivolti agli utenti ed alle loro famiglie.

Concretizzare la capacità imprenditoriale, misurandosi con il mercato, le sue regole e le sue dinamiche, con l’efficienza e l’efficacia gestionale e produttiva costituisce un’esigenza ineludibile di ogni impresa.

Operare come cooperativa sociale nel contesto dei servizi alla persona, però, significa anche associare alla stessa capacità imprenditoriale un orizzonte di senso più articolato, definito dall’attenzione alla qualità e redditività sociale, che ha tra le sue dimensioni costitutive:

La centralità della persona:
tutte le attività di Stripes sono ispirate alla promozione della persona, posta al centro del sistema di organizzazione tanto per ottenere la valorizzazione dell’identità dei singoli quanto per evitare che la gestione di servizi divenga un fine in sé.

La promozione dello sviluppo locale:
Stripes è consapevole della necessità di uno stretto legame con i territori nei quali opera e, quindi, della propria responsabilità nella costruzione e nel mantenimento di un adeguato rapporto con tutte le istanze politiche e sociali da essi espresse, anche attraverso la produzione di strumenti economici, culturali, sociali e di rappresentanza tesi a promuovere lo sviluppo del welfare locale.

L’autonomia:
lo sforzo di Stripes è quello di dare luogo, con la Pubblica Amministrazione e, in particolare, con gli Enti Locali, a forme di collaborazione che riconoscano il ruolo autonomo e lo specifico spessore culturale e tecnico della cooperativa, ritenendo che ciò sia condizione indispensabile per giungere ad una effettiva applicazione del principio costituzionale di sussidiarietà.

La competenza
Stripes utilizza una varietà di strumenti e supporti professionali necessari a garantire costantemente un approccio adeguato, innovativo e flessibile nella lettura e risposta ai bisogni emergenti in un contesto ad alta specializzazione ed in rapida evoluzione come quello dei servizi socio educativi: equipe d’area e di progetto, ambiti di ricerca e scambio progettuale, oltre che di confronto su strategie e metodi; interventi formativi degli operatori e supervisione, finalizzati a supportare e migliorare le competenze; aggiornamento professionale costante, anche attraverso la rivista periodica edita dalla stessa cooperativa: Pedagogika.it – bimestrale di educazione, marginalità, handicap.