L’INTERVENTO DI STRIPES NEI SERVIZI ZERO-SEI SI ARTICOLA SECONDO UNA METODOLOGIA CHE HA TRA I SUOI ASPETTI PIÙ SIGNIFICATIVI:

• l’approccio alla programmazione educativa come costruzione di un progetto comune tra educatori, famiglie e bambini;

l’osservazione e la valorizzazione dell’originalità di ogni singolo bambino e la conseguente predisposizione di efficaci e personalizzate proposte educative;

la scelta di privilegiare nel progetto educativo un approccio basato sulla filosofia dell’out door education

una visione dell’educazione come un processo immerso nella contemporaneità che valorizzi in termini evolutivi il rapporto tra infanzia e tecnologia

l’attenzione e la cura per lo spazio, gli arredi e i materiali didattici;

l’ideazione di servizi flessibili che garantiscano centralità e attenzione ai bisogni dei bambini e siano concilianti con i nuovi bisogni delle famiglie

l’offerta di un supporto educativo specialistico attraverso la propria equipe psicopedagogica;

la formazione permanente del personale educativo;

la collegialità del lavoro ed il costante coordinamento pedagogico come strumento di qualificazione dei servizi;

la forte integrazione con il territorio e, in particolare con le sue agenzie educative e con le risorse del volontariato locale.