A spasso tra i libri

LIBRI SOTTO L’ALBERO

GIOCHI E GIOCATTOLI

Un suggerimento utile per le prossime feste natalizie: passare le serate in allegria a giocare, giocare e giocare. Si può giocare da soli o in compagnia, con i grandi e con i piccini, per chi avesse qualche problema ecco quattro titoli di una utilissima collana uscita recentemente nella Mondadori, 100 GIOCHI A LUCE SPENTA, 100 GIOCHI DI MANI E DI PIEDI , 100 GIOCHI DI COMPLEANNO, 100 GIOCHI SOLO PER TE, (L. 14.000 ognuno). Sono quattro maneggevoli e colorati manuali per giocare in tante situazioni diverse, in ogni volume ben cento proposte, accompagnate da istruzioni e disegni.

STORIE DI VIAGGI E VIAGGIATORI

Per chi vuole stare al calduccio a leggersi un bel libro in mano, consiglio tre storie di avventura e di viaggio. Per i più piccini un grande albo illustrato, SCIMMIETTA BRICCONA, di John A. Rowe, (Nord-Sud L. 22.000), dove si narra di una piccola scimmia che non dà retta mai a nessuno e, spinta da un vento impetuoso, si perde e si caccia in un guaio dopo l’altro. Ma la scimmietta è fortunata e, dopo essere incappata in due trepidi elefanti in attesa del primogenito, in un leone sciattone, in un cavallo sciancato, in un canguro saltellante e in altri pericolosi animali, riuscirà a tornare a casa. Nei grandi ed eleganti disegni compaiono animali straniti fra cui spicca la graziosa scimmietta dall’aria ingenua e malandrina, il testo è breve e spiritoso.

‘Minuscolo’, è invece il nome di un piccolo elefante che una sfortunata mattina non si sveglia al momento giusto e perde genitori e branco. Durante l’avventuroso viaggio alla ricerca dei parenti conoscerà tanti nuovi amici, fra cui addirittura due affettuosi maiali che lo adotteranno. Alla fine, dopo aver attraversato montagne e deserti e superato tante traversie, si ricongiungerà ai propri genitori assai cresciuto e ricco di tanti amici che non dimenticherà. Poetici i disegni che accompagnano ogni pagina e che aiutano anche i meno esperti a seguire la storia, MINUSCOLO è stato scritto e illustrato da Erwin Moser, (Einaudi Ragazzi, L. 15.000).

Per bambini e bambine appena un po’ più grandi, 8-9 anni, è uscita una simpaticissima serie di fantascienza. Arriva direttamente da un altro mondo, il piccolo viaggiatore interstellare Pleskit protagonista della serie «Un alieno in 1 B», di Bruce Coville, (Feltrinelli Kids, ogni titolo L. 9.900). Nel primo volume: HEVI HEVI CHIAMA TERRA!, si racconta dello storico incontro fra gli alieni e i terrestri che per alcuni allievi di una scuola pubblica americana si concretizza col dover ospitare il figlio dell’ambasciatore alieno nella propria classe. Anzi Tim, un ragazzino un po’ imbranato diventerà amico di Pleskit, il piccolo alieno, e sventerà con lui un complotto per destabilizzare le relazioni fra il pianeta Hevi Hevi e il pianeta Terra. Il libro è scritto a due voci, un capitolo è scritto dal piccolo terrestre e uno dal piccolo alieno, alcune illustrazioni in bianco e nero accompagnano il testo.

A ZONZO NELLA STORIA

Per chi invece ama passeggiare nel tempo ed è interessato a fatti e vicende del passato ho scelto quattro libri, due fantasiosi e due ‘scientifici’.

LA LEGGENDA DI GAGLIAUDO (Einaudi, L. 12.000), è un racconto in rima di Roberto Piumini che ci trasporta in un immaginario Medioevo e precisamente ‘nell’anno di disgrassia del Signore milletretantomilaquasicento’ , quando la povera città di Sandralessa è assediata dal duro imperatore Barbarugia e i poveri Sandralessi rischiano di morire di fame e di stenti. Sarà il buon Gagliaudo, contadino dal cervello fino, che architetterà uno stratagemma e farà togliere l’assedio salvando cittadini e animali. Il ritmo della narrazione è incalzante e le rime delineano abilmente personaggi e situazioni: la fame degli assediati, il tedio degli assedianti, le debolezze di certi e l’assennatezza di altri.

Assediati e assedianti anche nel libro di Michel Tournier, LA COLUBRINA, OVVERO L’ASSEDIO DELLA FORTUNA (Salani, L. 14.000), adatto anche ai ragazzi e alle ragazze delle medie. Siamo nel 1422, in piena guerra dei Cento anni, quando, durante l’assedio del castello di Clerincourt, due uomini si sfidano in una strana partita a scacchi. In realtà una partita fra ragione e caso. Il racconto perfetto di un capriccio del destino che governa la vita delle persone. Il libro è piacevole da leggere e assai breve, ma non proprio semplicissimo.

Dalla fantasia alla realtà, con un libro che interesserà tutti coloro che sono curiosi del passato. Ogni volta che si girano le pagine di UNA STRADA NEL TEMPO, illustrazioni di Steve Noon, testi di Anne Millard, (ed. La Biblioteca, L. 32.000), si scopre infatti come sia cambiata nei secoli, uno stesso luogo e precisamente una strada. Sono 14 tappe di un viaggio nel tempo: dai modesti villaggi preistorici, alla raffinata città romana, agli effetti di un’invasione vichinga e della peste del 1500, fino alla moderna città odierna. Si seguono affascinanti trasformazioni: anni di prosperità e di raffinatezza si susseguono ad anni bui: imponenti edifici nascono e scompaiono, anche la vita delle persone cambia nelle case e nei luoghi di lavoro. La campagna e il bosco, che predominano per tanto tempo, alla fine sono sospinti ai margini fino a sparire del tutto, insieme alle attività che vi si svolgevano.

Le grandi illustrazioni, (circa 24×68 cm) sono gremite di minuti dettagli, il testo invece è brevissimo: alcune indicazioni sono contenute nel bordo dei disegni e invitano il lettore alla ricerca dei particolari come in un didattico “Dov’é Wally”.

Per i veri appassionati di tirannosauri, velociraptor e company è uscito l’ATLANTE ILLUSTRATO DEI DINOSAURI, di David Lambert, ed. Mondadori, L. 29.000, un po’ caro, ma merita. Si tratta di un grande albo illustrato; ogni breve capitolo, che descrive un aspetto di quella che crediamo siano state la vita e le abitudini dei dinosauri, è accompagnato da grandi fotografie con una ricostruzione dell’habitat preistorico in cui si muovono modellini estremamente realistici. In puro stile “macchina del tempo”, si seguono le lotte per il cibo, gli attacchi di gruppi di feroci predatori, la vita pacifica di enormi erbivori nelle paludi, i mortali combattimenti amorosi dei più grandi pachidermi.

PER ADOLESCENTI E ADOLESCENTONI

Pensiamo anche ai più grandi con quattro libri adatti anche per essere regalati a genitori, zie, nonni ecc. ecc.

E’ uscito in una collana supereconomica un libro, poco ‘terrificante’ di Stephen King,

LA BAMBINA CHE AMAVA TOM GORDON, (Mondadori, I miti, L. 7.900), narra di una bambina che si perde nel bosco, dimenticata da una madre troppo occupata dei propri problemi. Trisha, riuscirà a salvarsi vagando in preda a paure ataviche e munita soltanto di alcuni talismani, un walkman e il cappello di un grande giocatore di baseball, donatole dal padre. Ispirata naturalmente alla fiaba di Cappuccetto Rosso, è una storia avventurosa e molto tesa, ma pervasa da una struggente tenerezza per la piccola protagonista. Insomma uno di quei libri che quando si iniziano non si lasciano più. Ha questa stessa caratteristica anche LO ZIO PETROS E LA CONGETTURA DI GOLDBACH di Apostolos Doxiadis, (Bompiani, L. 24.000), un libro avvincente come un giallo che permette anche ai profani di immergersi nell’affascinante mondo della matematica superiore. Protagonista della vicenda è lo zio Petros, genio della matematica e pecora nera di una famiglia di affaristi, che si perde dietro un’impresa impossibile, la dimostrazione della congettura di Golbach. Mentre si segue la vicenda umana di questo simpatico zio eremita e del suo affettuoso nipote prediletto ci si trova immersi senza quasi accorgersene nei più grandi problemi di Fondamenti della Matematica e di Logica degli ultimi secoli.

Infine un altro libro di viaggi: QUEL POCO CHE ABBIANO CAPITO DEL MONDO FACENDO I TURISTI PER CASO di Syusy Blady e Patrizio Roversi, (Einaudi, L. 18.000). Una piccola guida affettuosa e ricca di humor scritta a due voci dai due turisti per caso, quasi più simpatica delle trasmissioni televisive. Brevissimi capitoli che zampettano un po’ dappertutto, lettura piacevole e impegnativa quanto basta. E fra le nebbie e
il freddo, viene un pensierino per un viaggetto, magari in Polinesia!

*Bibliotecaria

della Biblioteca per ragazzi “Santa Croce” di Firenze