Arrivati in redazione

Arrivati in redazione

Paola Gandolfi

Rivolte in atto. Dai movimenti artistici arabi a una pedagogia rivoluzionaria.

Mimesis, Milano 2013, pp. 170, € 16,00

Il testo affronta le “primavere arabe” attraverso il contributo “rivoluzionario” dei movimenti artistici. Un’analisi originale su spazi di costruzione del cambiamento che hanno contribuito a far esplodere le rivolte. L’idea alla base del libro è che la produzione artistica avesse già espanso orizzonti creativi capaci di supporre alternative rivoluzionarie. Una geografia immaginativa centrata su idee di libertà, dignità e giustizia sociale e attraversata da una gioventù scolarizzata, “invisibile” agli immaginari della riva nord del Mediterraneo. Attraverso un’analisi del caso tunisino, l’obiettivo è di cogliere le creazioni dei movimenti artistici giovanili…

Bruna Zani (a cura di)

Psicologia di comunità. Prospettive, idee e metodi.

Carocci, Roma 2012, pp. 382, € 37,00

Il volume costituisce un’importante novità nel panorama dei manuali di psicologia, perché per la prima volta presenta un quadro dei temi, dei problemi, dei metodi della psicologia di comunità, in cui competenze ed esperienze nazionali s’intrecciano con le più rilevanti acquisizioni maturate sulla scena internazionale. Il testo non solo si configura come un indispensabile strumento per la didattica universitaria di secondo livello, offrendo numerosi spunti di approfondimento e di riflessione sul futuro della disciplina…

Giovanna Campani

Madri sole

Rosenberg & Sellier, Torino 2012, pp. 192, € 18,00

Uno dei fenomeni più rappresentativi del mutamento sociale e demografico di questi anni è la crescita delle famiglie monogenitoriali. Le cosiddette single mothers in Italia sono in crescita e in trasformazione, aumentando nel tempo la componente delle separate e divorziate e diminuendo quelle delle vedove. Da molti anni coltivavo il progetto di scrivere un libro sulle madri sole, quella categoria che il mondo anglosassone definisce come single mothers, con riferimento all’assenza di un compagno/a e non all’abbandono nella solitudine che la definizione italiana “sole” evoca.

Bruno Bortoli

I giganti del lavoro sociale

Erickson, Trento 2013, pp. 539, € 21,00

«Siamo come nani sulle spalle dei giganti, sì che possiamo vedere più cose di loro e più lontane, non per l’acutezza della nostra vista, ma perché sostenuti e portati in alto dalla statura dei giganti» diceva il filosofo Bernardo di Chartres nel lontano 1150. È da questa famosa citazione, ripresa poi da Newton, che trae spunto l’idea guida di questo libro di Bruno Bortoli, uno dei massimi esperti italiani nella storia del lavoro sociale. E proprio ai «giganti» del social work, alle figure cardine del lavoro sociale professionale, dalle origini anglosassoni al primo Novecento italiano, è dedicata l’accurata e rigorosa ricostruzione storica…

Alberto Zatti

Il sentimento motorio. Psico-socio-ecologia dell’educazione psicomotoria

Franco Angeli, Milano 2013, pp. 192, € 22,00

È un tempo, il nostro, in cui, da qualsiasi lato si volti lo sguardo, si finisce sempre per vedere l’immagine di un corpo. Spesso è un’immagine erotizzata, ancor più spesso femminile. Frequentemente i corpi che si vedono sono “perfetti”: corpi estetizzati, performanti, idealizzati. Il disagio derivante da questa idealizzazione del corpo è palpabile. Cosa possono allora fare la psicologia e la pedagogia per aiutare le persone ad aprire strade più soggettive e “auto-realizzanti”? Molte sono infatti le vie dell’educazione: professionale, del volontariato, istituzionali (scuole, servizi sociali, asili nido). Molte sono anche, però, le trappole dell’educazione…

Borruso Francesca, Cantatore Lorenzo (a cura di)

Il primo amore. L’educazione sentimentale nelle pedagogie narrate

Guerini&Associati, Milano 2012, pp. 291, € 25,00

Perché un libro sul primo amore? In primo luogo perché appartiene all’esperienza individuale di tutti il vissuto di un «primo amore», sperimentato concretamente, oppure solo desiderato o anche immaginato, quale vero e proprio rito iniziatico che segna il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Si tratta di un evento che merita di essere approfondito: in esso l’individuo si misura con i modelli educativi interiorizzati, con il proprio immaginario amoroso e al contempo con il desiderio di una nuova progettazione esistenziale.

Serge Latouche

Limite

Bollati Boringhieri, Torino 2012 pp. 113, € 9,00

Sfidare i limiti è l’imperativo del nostro tempo. Forzare il possibile, passare il segno, trasgredire in senso etimologico. Destino paradossale, quello delle parole. In nome della trasgressione appena ieri ci si faceva beffe dei divieti imposti per via autoritaria e del perbenismo, si aspirava all’equità sociale. Secoli prima, grandi movimenti di pensiero avevano ingaggiato battaglia con i valori tramandati, e inaugurato così la modernità. Ma l’«andare oltre» di oggi è l’emblema del dominio, perché si annida in un modello di sviluppo planetario che rispetta una sola regola: ignorare ogni confine naturale, geopolitico, etico, antropologico e simbolico, assimilandone l’idea stessa a remora passatista di cui liberarsi per aprire ai mercati.

Nadia Fusini

Hannah e la altre

Einaudi, Torino 2013, pp. 160 € 18,00

È questo un libro sulla differenza femminile. Simone, Rachel, Hannah sono tre donne, diversamente grandi, che con il loro sguardo hanno illuminato le tenebre del Novecento e hanno saputo leggere il mondo. Tutte e tre hanno vissuto gli stessi anni di guerre, totalitarismi e barbarie. Hanno affrontato le tempeste e i momenti più bui senza mai sottrarsi alla riflessione, all’impegno e alla ribellione. Simone e Rachel si sono sfiorate, Rachel e Hannah appena incontrate, eppure un forte quanto esile filo rosso ha intessuto la trama dei loro destini. Tutte e tre si sono confrontate con i grandi temi della violenza e del potere, ognuna secondo la propria indole e mettendo in campo la propria biog