ARRIVATI IN REDAZIONE

Laetitia Colombani
La treccia
Nord, Milano 2018, pp. 304, € 16,90
A un primo sguardo, niente unisce Smita, Giulia e Sarah. Smita vive in un
villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d’intoccabile. Giulia abita a
Palermo e lavora per il padre, proprietario di uno storico laboratorio in cui
si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah è un avvocato di Montreal che
ha sacrificato affetti e sogni sull’altare della carriera. Eppure, queste tre donne
condividono lo stesso coraggio. Per Smita, coraggio significa lasciare tutto e
fuggire con la figlia, alla ricerca di un futuro migliore. Per Giulia, coraggio
significa rendersi conto che l’azienda di famiglia è sull’orlo del fallimento e
tentare l’impossibile per salvarla. Per Sarah, coraggio significa guardare negli
occhi il medico e non crollare quando sente la parola «cancro».

 

Alberto Simone

La felicità sul comodino

TEA, Milano 2017, pp. 176, € 15,00

Chi non ha conosciuto almeno una volta nella vita un solo istante di felicità, per poi, passare gli anni coltivandone il ricordo? Perché la felicità ci seduce, ci stordisce e se ne va. Quindi cerchiamo di afferrarla, scattando fotografie in ogni circostanza festosa, per condividerle con le persone a noi care. Questa è una felicità sulla quale non abbiamo possibilità di controllo. In queste pagi- ne, esploreremo quei meccanismi invisibili e subdoli con i quali siamo proprio noi a renderci le cose difficili, allontanandoci dalla condizione di saper

godere e gioire di ciò che riempie la nostra vita.

 

 

Erling Kagge

Camminare. Un gesto sovversivo

Einaudi, Torino 2018, pp. 135, 13,00

Camminare è diventato un gesto sovversivo. Non serve essere atleti professionisti, aver scalato l’Everest o raggiunto il Polo Nord. La rivoluzione è alla portata di: basta rinunciare a qualche comodità e spostarsi a piedi ogni volta che è possibile, anche in città e nel quotidiano. Sottrarsi alla tirannia della velocità significa dilatare la meraviglia di ogni istante e restituire intensità alla vita. Chi cammina gode di migliore salute, ha una memoria più efficiente, è più creativo. Soprattutto, chi cammina sa far tesoro del silenzio e trasforma ogni esperienza in un’avventura indimenticabile.

 

 

Giada Sundas

Mamme coraggiose per figli ribelli

Garzanti, Milano 2018, pp. 200, € 17,60 Giada è mamma di Mya, una vivace bambina di tre anni. Da quando l’ha abbracciata per la prima volta, la sua vita si è trasformata in un’altalena di momenti indimenticabili e crisi impreviste. E se superato il primo anno di strilli indecifrabili e rigurgiti si crede che il peggio sia passato, ci si sbaglia di grosso. Perché è dai due anni in poi che inizia la vera ribellione dei figli, una dichiarazione di guerra alle madri e alla loro pazienza infinita. Ci vuole solo il coraggio di affrontare ogni cosa un passo alla volta, seguendo il proprio istinto di madre e, a volte, anche sbagliando…

 

Lorraine Fouchet

La sera delle promesse

Garzanti, Milano 2018, pp. 296, € 17,90

L’ultima promessa che Jo fa alla moglie è difficile da mantenere: un futuro migliore per i loro figli, sempre più persi in esistenze incolori. Ma Jo non sa da dove iniziare perché si è dedicato solamente alla carriera a scapito del

legame con loro. Dopo averli riuniti, guarda i suoi figli negli occhi e vede la malinconia di cui parlava sua moglie. Per mantenere la promessa, deve risco- prire che cosa vuole dire essere padre e tornare nelle loro vite rimettendoli sulla strada verso la felicità. Perché a volte basta solo cambiare prospettiva per riscoprire la magia di quello che è proprio accanto a noi…

 

 

 

Anna Bondioli, Donatella Savio

Educare l’infanzia

Carocci, Roma 2018, pp. 208, €19,00 L’approvazione della legge del 13 luglio 2015, n. 107, che istituisce il «sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni», ha sollevato in Italia un ampio dibattito. Infatti, secondo questa riforma, i

servizi educativi rivolti ai differenti segmenti di età all’interno della fascia 0-6 devono progettare congiuntamente percorsi educativi che, pur tenendo conto delle caratteristiche specifiche delle diverse età, si presentino come coerenti e continui nell’impostazione pedagogica. Il volume presenta alcuni temi-chiave utili a definire i percorsi educativi 0-6 e a progettare esperienze di qualità per questa fascia di età.

 

 

Grazia Honegger Fresco

Da solo, io!

Edizioni La Meridiana, Molfetta (BA)

2018, pp. 214, € 18,50

Questo libro nasce con l’intenzione di ricostruire il lavoro di Adele Costa Gnocchi che di Maria Montessori è stata interprete fedele, acuta e geniale. Raccoglie memorie e indicazioni precise del suo lavoro creativo e si sofferma volutamente sui primi tre anni, offrendo ai lettori la possibilità di attraversare il concetto di educazione dalla nascita come aiuto alla vita, sul cui significato Adele Costa Gnocchi ha lavorato e sperimentato, impostato e declinato il pen- siero di Maria Montessori. Sostenere il diritto del bambino al “rispetto”, fare in modo che questo non sia parola vuota, di comodo, ma correttamente imposta- re un approccio educativo montessoriano fin dall’attesa è quanto queste pagine fanno declinando il pensiero di Maria Montessori e raccogliendo esperienze sperimentabili ancora oggi.

 

 

Loredana Lipperini (a cura di)

Parole ostili

pp. 188, € 15,00Laterza e Salone del libro di Torino, 2018,

Le parole sono importanti, hanno un potere enorme. Troppo spesso sono utilizzate in modo improprio, offensivo, sleale, impreciso, maleducato, diseducativo. In una parola, duro (senza cuore). E spesso inconsapevole delle conseguenze. Al fine di ridurre, arginare, denunciare, combattere le pratiche e i linguaggi negativi, l’associazione Parole O_Stili si è impegnata in un progetto di sensibilizzazione ed educazione contro l’ostilità delle parole, online e offline, che ha portato all’elaborazione del Manifesto della comunicazione non ostile. Un’esortazione civile alla scelta responsabile delle parole che si usano, all’ascolto, alla discussione, financo al silenzio

Author