Il progetto STORIE A TUTTO GAS finanziato dal BANDO INNOVAZIONE DI CONSORZIO COMUNITA’ BRIANZA vede Coop. Stripes  e Buenavista Cooperativa sociale impegnate insieme con una proposta di laboratorio di esperienze creative orientato alla produzione editoriale (storie) .

IL PROGETTO

Il progetto è rivolto ai ragazzi dell’Istituto Porta di Monza. Prevede un percorso di apprendimento di tecniche di base narrative, editoriali e distributive. Alla sua conclusione si prevede la realizzazione in collana di veri e propri libri di micro-racconti  progettati, scritti, prodotti e distribuiti direttamente presso la stazione di servizio di erogazione Metano per autotrazione METANAUTO situata a Monza in Via Stucchi, poiché l’erogazione del metano non è immediata e i tempo di attesa sono superiori ai 5 minuti si è pensato di mettere a disposizione della clientela anche in pieno di “cultura”.

GLI OBIETTIVI

La finalità del progetto è quello di avvicinare ragazze, ragazzi al mondo dei libri, consentendo loro di immergersi nelle sue pieghe e di conoscerne le professioni ed attività che vi stanno dietro. Coerentemente gli obiettivi sono indirizzati al “conoscere come” (know how) e quindi al diretto coinvolgimento e protagonismo dei partecipanti nello:

  1. Sviluppare conoscenze e abilità sulle tecniche di produzione del libro

  2. Valorizzare i percorsi di apprendimento e formazione collaborativi tra i ragazzi attraverso le pratiche laboratoriali

  3. Contribuire all’esperienza diretta circa il valore potente del libro come prodotto di espressione, comunicazione e scambio consapevole delle idee (tra letteratura e comunicazione

Il progetto “Storie a tutto gas” presenta come sua cifra innovativa principale l’idea di un prodotto editoriale che nasce all’interno della scuola e che per tramite di contenuti e modi espressivi degli studenti dalla scuola esce proponendosi alla fruizione di un pubblico di lettori potenziali, incoraggiato alla curiosità ed all’avvicinamento alla cultura dai modi diretti ed immediati del microracconto giovanile. L’ulteriore aspetto di innovazione si ricollega all’articolazione di un percorso che non circoscrive l’idea dell’atto creativo alla scrittura ma propone agli studenti di sottoporre la scrittura medesima ad un processo di mediazione editoriale, ovvero ad un passo ulteriore che mette in gioco il tema della circolazione del pensiero e del suo valore per la società, proponendo da un lato una maggiore riflessività sul ruolo della cultura e, dall’altro, la possibilità di apprendimento di conoscenze ed abilità aggiuntive che possono farsi competenze anche in relazione all’istituto formativo dell’alternanza scuola lavoro. Un terzo aspetto degno, a nostro avviso di sottolineatura sta nell’utilizzo privilegiato delle metodologie laboratoriali, che si rivelano importanti per la gestione innovativa dei contesti di apprendimento consentendo di realizzare il progetto giovandosi sull’interdisciplinarietà degli apprendimenti, di valorizzare le competenze organizzative e relazionali dei gruppi classe, di lavorare sulla dimensione della relazione educativa della costruzione della conoscenza e del protagonismo di ragazze e ragazzi nell’affrontare temi e questioni (dalla socializzazione dei problemi alla soluzione condivisa o solidale). Inoltre la possibilità di caratterizzare un’attività commerciale gestita da una coop. B, attraverso una proposta educativa e culturale.

LE ATTIVITA’

Storie a tutto gas, un pieno di cultura in 5 minuti

Sabato 4 maggio 2019 alle ore 12.00 presso il distributore di metano gestito dalla cooperativa BuenaVista in viale G. B. Stucchi 57 a Monza, saranno presentati Fuori dai margini e Litri d’inchiostro, questi i titoli dei due libri ideati e scritti dai ragazzi delle classi terze del Liceo Statale Carlo Porta, all’interno del progetto Storie a tutto gas: un pieno di cultura in 5 minuti, promosso dalla cooperativa sociale Stripes in collaborazione con la Cooperativa BuenaVista e con il finanziamento del Consorzio Comunità Brianza.

Gli studenti del liceo, alla fine di un percorso durato circa un anno, che li ha coinvolti per diverse ore alla settimana in lezioni frontali durante l’orario scolastico e laboratori pomeridiani di scrittura creativa, presenteranno il risultato del loro lavoro: un vero e proprio libro del quale hanno curato i contenuti, le grafiche e l’impaginazione. Racconti brevi, da leggere nel tempo di un pieno di metano – circa cinque minuti – che affrontano le tematiche più disparate. Dopo la presentazione al distributore di metano, si potranno trovare degli espositori che conterranno i libri e i racconti in fascicoli in modo che questi possano essere letti e poi portati a casa dai clienti: un vero e proprio corner book, per associare ad un pieno di metano anche un pieno di cultura.

A seguire un rinfresco per brindare a questa ventata di giovane creatività, un’ottima occasione per confrontarsi con gli autori, cominciare a sfogliare le pagine e, magari, chiedere una dedica a degli scrittori in erba ma dal grande futuro.

SCOPRI GLI ALTRI PROGETTI DELL'AREA SVILUPPO E TERRITORIO

Newsletter




sino

sino