Dialogo, Integrazione, Accoglienza


Contenuti

I gesti quotidiani e le pratiche educative che coinvolgono il bambino nei servizi della prima infanzia incontrano oggi la sfida della relazione con il bambino “straniero” e la sua famiglia. È necessario allora che insegnanti ed educatori prendano coscienza che nei rituali dell’accoglienza, dell’inserimento, nei momenti del pranzo, del cambio e del sonno sono presenti saperi e sguardi culturalmente caratterizzati, secondo un modo di intendere la cura che appartiene ad una specifica realtà storica, sociale e culturale.
Esercitare la capacità di analisi e di riflessione su di sé e sulle proprie rappresentazioni permette di mettersi in ascolto di altre voci e di altre modalità di cura presenti nei diversi sistemi familiari, aprendosi così a nuovi percorsi di relazione con l’altro. Attraverso attività di gruppo si sperimenterà la costruzione di percorsi di accoglienza e si offriranno inoltre strumenti metodologici ed esemplificazioni per realizzare attività laboratoriali e progetti dedicati ai bambini e alle famiglie in un’ottica interculturale.


Obiettivi

– Prendere coscienza delle categorie implicite e delle rappresentazioni che entrano in gioco nell’incontro con i bambini e le famiglie venuti da lontano.
– Decostruire e ricostruire le categorie di “straniero” e “cultura” per dare forma ad uno sguardo interculturale.
– Acquisire una conoscenza di base degli aspetti teorici dell’educazione e del dialogo interculturale per accogliere le famiglie di diversa cultura.
– Implementare le capacità di progettazione di attività interculturali all’interno del servizio.


Destinatari

Educatori e insegnanti dei servizi per la prima infanzia (0-6)


Docenti

Dott.ssa Simona Falsitta


Durata

  • 10 ore

Info

Tel: 02 9316667
E-mail: formazione@pedagogia.it