Gruppi, gruppalità e forme di disagio nei servizi socioeducativi.


Contenuti

Il corso intende mettere al centro il tema del gruppo nel lavoro educativo mettendo in evidenza come:
a) l’individuo è sempre parte di un gruppo sia nella vita quotidiana sia nell’esercizio del ruolo professionale: manifesto/latente; interno/esterno; attuale/remoto;
b) il rapporto individuo-gruppo può essere ripensato assumendo che l’individuo stesso ha parti o dimensioni gruppali e che il gruppo come l’individuo è un soggetto vivente la cui attualità ha un’origine-fondazione, una storia, una struttura ed è una realtà dinamica;
c) il fenomeno gruppale ha una complessità strutturale e dinamica che è importante apprendere e riconoscere;
d) la conoscenza, la ricognizione e l’esplorazione dei gruppi sono alla base di una loro efficace gestione educativa;
e) le forme di disagio (diagnosticato, certificato e non) che si manifestano nel campo educativo possono essere lette e trasformate attraverso il medium del gruppo.


Obiettivi

– porre le condizioni teorico-culturali ed esperienziali di costruzione di una percezione educativa del fenomeno gruppale;
– apprendere a gestire in modo educativamente efficace le dinamiche gruppali a seconda dei contesti, delle situazioni, delle forme di gruppo;
– assumere la conoscenza, l’esplorazione e la gestione dei gruppi come elemento strategico in tutte la fasi dell’intervento educativo, dalla progettazione, alla realizzazione, alla valutazione;
– apprendere a utilizzare il medium gruppale per attivare processi educativi di piena inclusione.


Destinatari

Educatori, operatori dei servizi socioeducativi, Coordinatori.


Docenti

Dott.ssa Simona Faucitano


Durata

  • 8 ore

Info

Tel: 02 9316667
E-mail: formazione@pedagogia.it