Operatori psico-sociali formazione, esperienza e quotidianità

Il punto di vista, inteso come luogo dal quale affrontare un problema, risente dell'esperienza soggettiva di ciascuno. Affrontare, quindi, il tema della formazione, porta a ripensare alle proprie esperienze, evidenziandone gli aspetti problematici, senza alcuna pretesa di esaurire l'argomento, ma indicando delle aperture possibili.

Il metodo clinico nelle professioni educative e formative

Redazione Pedagogika.it

Abbiamo intervistato Angelo M. Franza, docente di Pedagogia all'Università di Bologna, sul metodo clinico. Sappiamo che da qualche tempo lei si occupa dello sviluppo delle competenze cliniche nelle professioni educative e formative. Può dirci cosa si intende, nell'ambito del metodo clinico, per "sguardo clinico" e "ascolto clinico" ?

Interventi educativi con figli di famiglie maltrattanti

Redazione Pedagogika.it

Sempre più spesso gli operatori della rete psicosocioeducativa sono chiamati a costruire dei progetti multiprofessionali che concernono minori maltrattati, abusati sessualmente, gravemente trascurati. Tali progetti, che vedono come soggetto protagonista il minore, ma non possono - nel suo interesse - trascurarne i genitori (spesso portatori di patologie psichiatriche e/o di dipendenza da alcol e droga, inseriti di regola in famiglie problematiche da più generazioni), sono per loro natura estremamente complessi. In tale complessità rischia di smarrirsi il ruolo di ciascuno e l'interconnessione di ciascun ruolo con quello degli altri membri della rete. Vorremmo qui riportare una semplice griglia che favorisca la chiarezza dell'intervento dell'educatore di fronte a questi tipi di minori e di famiglie, in modo da permettere una collaborazione efficace con assistenti sociali e psicologi che si occupano del medesimo caso.

La psichiatria del Novecento

Redazione Pedagogika.it

All'origine della psichiatria contemporanea L'evento che meglio si presta a essere posto simbolicamente all'origine della psichiatria contemporanea è la pubblicazione, nel 1911, del volume Dementia praecox o il gruppo delle schizofrenie, dello psichiatra svizzero Eugen Bleuler. In quest'opera Bleuler da un lato raccoglie la ricca e complessa eredità della psichiatria positivista del secondo Ottocento, dall'altro delinea una concezione della malattia mentale, e in particolare della schizofrenia, che contiene un elemento di grandissima attualità.

Pedagogika.it - XVIII - 2

EDUCAZIONE E VALORI: Siamo in un'epoca di grandi e repentini cambiamenti, il mutare delle condizioni complessive del nostro Paese, come di buona parte...

PEDAGOGIKA.IT - XVIII - 1

DOVE CRESCONO  BAMBINE E BAMBINI: Retoriche dell'infanzia e buoni sentimenti relegano i discorsi sull'educazionea stanchi riti appassiti sul...

PEDAGOGIKA.IT - XVII - 4

AMBIENTE E CAMBIA...MENTI:  Sono passati 50 anni da quando il libro della biologa Rachel Carson Primavera Silenziosa destò per la prima...

PEDAGOGIKA.IT - XVII - 3

LA FORMAZIONE ENTRA IN CAMPO: Ogni 4 anni il fenomeno delle Olimpiadi (e in parte delle Paralimpiadi) riporta alla luce e all'attenzione di miliardi di...

Stripes Cooperativa Sociale Onlus - Via Domenico Savio 6 - Rho (Mi) - T. +39 02 9316667 - F. +39 02 93507057 - stripes@pedagogia.it

Pedagogika.it: Registrazione al Tribunale: n. 187 del 29 marzo 1997 | ISSN: 1593-2259