Cambiamento e persistenza

Redazione Pedagogika.it

E' un dato abbastanza normale della nostra esperienza che, ogni volta che osserviamo una persona, una famiglia o un sistema sociale più ampio con problemi che persistono nonostante il desiderio e lo sforzo di cambiare la situazione, ci poniamo domande del tipo: "Come mai persiste questa situazione"? e "Cosa bisogna fare per cambiarla"?.

Un approccio precoce alla seconda lingua

Redazione Pedagogika.it

Un approccio precoce alla seconda lingua trova la sua principale motivazione nella curiosità che i bambini mostrano per la comunicazione attraverso il linguaggio.

Tutto è interculturale?

E' indispensabile ricordare che, anche a livello di convenzioni lessicali internazionali e non soltanto di assunti maturati nell'esperienza, siamo in presenza di vita interculturale a tre condizioni:

Antropologia teatrale come esperienza transculturale

Redazione Pedagogika.it

Nell'epoca del "Villaggio globale" e di "Internet" le lingue e le menti vengono manipolate su grande scala secondo una strategia globale di "ipnotico consumismo", che per questioni di marketing promuove l'appiattimento delle differenze e dei valori tradizionali.

La famiglia centro della cultura rom

Redazione Pedagogika.it

La famiglia per la cultura zingara è la base della comunità, è la cellula che sola garantisce il passaggio della tradizione, l'aiuto e la protezione al singolo. Essa è allargata a più nuclei familiari ed è quindi necessario differenziare la famiglia estesa dalla famiglia coniugale. Infatti alla famiglia estesa viene attribuito un valore anche morale, comprende più famiglie coniugali in linea paterna ed esercita anche il luogo di mantenimento delle tradizioni. In essa tutti i capifamiglia hanno pari potere mentre ruolo centrale e di prestigio in genere è tenuto dal più anziano - il "purano". Le singole famiglie coniugali costituiscono ciascuna un focolare distinto ma che non ha alcun peso ed influenza all'interno della società zingara che è una società olistica nella quale cioè la comunità, ed il legame affettivo ed emotivo verso questa, prevale sul singolo.

Gli antropologi e i racconti della vita

Redazione Pedagogika.it

Nella storia dell'antropologia l'istanza antropologica è apparsa a partire dagli Stati Uniti; è stato - credo - il lungo convivere con l'alterità interna, e cioè con la questione indiana o dei nativi americani che ha prodotto prima, lungo l'Ottocento, raccolte dovute a passione e curiosità e poi nel Novecento, con il consolidarsi dell'Antropologia Culturale come disciplina di ricerca, le prime raccolte 'professionistiche' di 'racconti della vita'. E' Paul Radin l'autore più significativo e, gli anni '20, la stagione di fioritura di queste scritture della voce dell'altro, fondative di una larga pratica antropologica di 'ascolto delle voci', che non ha tuttavia mai avuto una letteratura teorica ampia, almeno quanto quella del dibattito sulle 'strutture'. E' ancora in parte un 5 antropologia 'segreta' e marginale quella che ascolta racconti della vita.

Pedagogika.it - XVIII - 2

EDUCAZIONE E VALORI: Siamo in un'epoca di grandi e repentini cambiamenti, il mutare delle condizioni complessive del nostro Paese, come di buona parte...

PEDAGOGIKA.IT - XVIII - 1

DOVE CRESCONO  BAMBINE E BAMBINI: Retoriche dell'infanzia e buoni sentimenti relegano i discorsi sull'educazionea stanchi riti appassiti sul...

PEDAGOGIKA.IT - XVII - 4

AMBIENTE E CAMBIA...MENTI:  Sono passati 50 anni da quando il libro della biologa Rachel Carson Primavera Silenziosa destò per la prima...

PEDAGOGIKA.IT - XVII - 3

LA FORMAZIONE ENTRA IN CAMPO: Ogni 4 anni il fenomeno delle Olimpiadi (e in parte delle Paralimpiadi) riporta alla luce e all'attenzione di miliardi di...

Stripes Cooperativa Sociale Onlus - Via Domenico Savio 6 - Rho (Mi) - T. +39 02 9316667 - F. +39 02 93507057 - stripes@pedagogia.it

Pedagogika.it: Registrazione al Tribunale: n. 187 del 29 marzo 1997 | ISSN: 1593-2259